Sabato 16 Dicembre 2017 - ore 17.43
 
Documento senza titolo
 
>>
Storia  
>>
Statuto  
>>
  Attività  
>>
  Eventi  
     
     
 
Documento senza titolo
  La Beneficenza  

 

 

 

 

 

 

 

Documento senza titolo
La beneficenza è stata da sempre la finalità principale delle attività dell' associazione.
Con parte dei proventi delle prime edizioni della manifestazione gastronomica "Biscotto e Prosciutto" è stata privilegiata la Chiesa parrocchiale di Giovi - Salerno con sostegno alle sue varie iniziative:
   
1 contributo al rifacimento dell’impianto elettrico;
1 acquisto e contributo per arredi sacri;
1 contributo in danaro (deposito postale) per il costruendo oratorio parrocchiale;
1 contributo in danaro (deposito postale) per la ricostruenda Chiesa di S.Bartolomeo in Giovi.
 
In seguito l’attenzione si è spostata sulle strutture scolastiche di Giovi, bisognevoli di una serie di supporti tecnici per un migliore sviluppo del lavoro didattico al fine di una preparazione più
adeguata ai bisogni della nostra epoca dei bambini e ragazzi.
Pertanto sono stati donati nel corso degli anni:
 
1 un forno per la cottura di oggetti di argilla;
1 un impianto completo di amplificazione per le manifestazioni scolastiche (in uso in tutto l’istituto onnicomprensivo che abbraccia tutti i plessi delle colline salernitane);
1 fotocopiatrici per i diversi plessi e per i diversi gradi della scuola di Giovi (materna, elementare e media);
1 varie a richiesta degli insegnanti.
 
Quest’ iniziativa benefica verso la scuola, oltre che rispondere alle finalità statutarie dell' Associazione e costituire un concreto ringraziamento all’Istituto scolastico per la cortese e puntuale concessione degli spazi interni ed esterni dell’edificio della scuola media, vuole essere soprattutto un incentivo per gli adulti a comprendere le motivazioni e le finalizzazioni vere dello stare insieme e per i ragazzi uno sprone ad un impegno sempre più teso ad una preparazione formativa adeguata per futuri cittadini pienamente coscienti e impegnati per lo sviluppo del loro territorio.
 
La Cultura
Da sette anni è in atto una stretta collaborazione sul piano culturale con l ’associazione demoetnoantropologica "I Castellani di Giovi", che ha consentito alla manifestazione un salto di qualità e di completezza, con l’aggiunta agli aspetti gastronomici, musicali e sportivi già esistenti quelli di carattere eminentemente culturale.
Si sono tenuti, difatti, nel corso delle manifestazioni passate convegni di studiosi su vari temi:
 
1 la preparazione e la conservazione del vino secondo tradizione e norme scientifiche;
1 la preparazione del pane casereccio nella tradizione campana;
1 la tradizione dei sapori conservata nel sapere culturale;
1 la ritualità cerimoniale in Campania con mostra fotografica;
1 mostra fotografica relativa agli antichi mestieri agricoli.
   
Da alcuni anni viene organizzato nell’ambito delle predetta collaborazione il "Festival del Castello", rassegna folclorica offerta da Gruppi stranieri ed italiani, costituita da:
   
1 sfilata in costume tradizionale e breve intrattenimento nei vari rioni di Giovi;
1 musiche etniche e balli sul palco della manifestazione.
   
E’ uno spettacolo fantasmagorico di colori, di balli, di grazia e di bellezza, assolutamente fantastico, da non perdere.
 
Lo Sport
L' associazione, fin dalla sua nascita, ha sempre abbinato l'organizzazione di gare sportive riservate a tutte le età, alla organizzazione delle manifestazioni gastronomiche con assoluto gradimento da parte dei partecipanti e degli spettatori.
Pertanto si tengono ogni anno gare podistiche di velocità e di fondo per bambini e bambine dai due anni in su (per il godimento soprattutto dei genitori), ragazzi e adolescenti di ambo i sessi.
Infine una grande gara podistica su strada, sulla distanza di circa 11 Km., riservata a dilettanti affiliati a società sportive riconosciute dal C.O.N.I. e ad amatori isolati.
Nelle prime quattro edizioni si è tenuto il "Trofeo S.Antonio", in onore del Santo Patrono del rione Piegolelle di Giovi - Salerno, con percorso molto accidentato, che coinvolgeva tutta la collina di Montena: panoramico e suggestivo per gli spettatori, certamente molto duro per i concorrenti!
Dalla quinta edizione la gara, con la nuova denominazione "Trofeo delle Colline", si sviluppa tutta su strada, dai rioni Casa D’Amato a Bottiglieri con conclusione a Piegolelle: la competizione rimane comunque molto dura per i concorrenti, che, divisi per categorie d’età secondo regolamento F.I.D.A.l., vanno dai diciotto anni ai settattanta.
Le premiazioni, costituite dal Trofeo, coppe, premi in danaro, oggetti, buste di biscotti e cose varie commestibili, sono alquanto ricche per la generosità di numerosi sostenitori giovesi
e non, che apprezzano da anni la buona organizzazione della manifestazione sportiva e sono entusiasti di offrire il loro contributo pubblicitario.
 
Associazione Culturale - Sportiva "Colline di Giovi" - Giovi Piegolelle - 84133 - SALERNO